Agricoltura di precisione

I vantaggi che dà in olivicoltura


Hai mai sentito parlare di agricoltura di precisione? Sai quanto potresti risparmiare con essa? In tutti i settori, soprattutto in agricoltura, la miglior fonte di guadagno è certamente quella di non spendere soldi. D’altronde viviamo in un periodo storico in cui l’agricoltura sta vivendo una forte crisi, sia per quanto riguarda la costante battaglia contro i cambiamenti climatici, sia per ciò che è inerente ai canali di vendita e alla posizione sul mercato. L’agricoltura di precisione, specialmente in olivicoltura, ha la capacità di contrastare almeno il primo problema e, di conseguenza, risolvere in parte anche il secondo di questi. Vediamo in cosa consiste l’agricoltura di precisione, cos’è e quali possono essere i vantaggi e gli svantaggi nella sua applicazione.


Agricoltura di precisione: cos’è?


Se volessimo dare una breve definizione di agricoltura di precisione, si potrebbe dire che si tratta di un tipo di agricoltura in cui ogni pratica agronomica viene eseguita, appunto, con precisione. Ma per essere precisi servono ovviamente degli strumenti, giusto?

Ecco che l’agricoltura di precisione, quindi, si può definire come


la strategia gestionale di un’azienda agricola che si avvantaggia di strumenti tecnologici (software e hardware) per raccogliere dati, utili ad un utilizzo più efficiente di tutti i fattori di produzione: acqua, prodotti fitosanitari, concime, gasolio, ecc.

Utilizzare in modo più efficiente i fattori di produzione significa risparmiare! Significa, quindi, impiegare solo ciò che è strettamente necessario alla pianta, al suolo e a tutto ciò che rientra tra le risorse dell’azienda agricola.

L’esempio più eclatante è l’irrigazione “goccia a goccia”, ossia un tipo di irrigazione in cui, invece di gettare l’acqua lungo il solco e disperderla inevitabilmente in evaporazione e percolazione, si fornisce alla pianta solo la quantità ad essa necessaria per i suoi bisogni vitali.

E in olivicoltura invece?


Agricoltura di precisione in olivicoltura


L’agricoltura di precisione può essere applicata, con modalità e risultati differenti, su qualsiasi coltura, anche in olivicoltura. Ed è proprio in olivicoltura che si possono riscontrare i migliori effetti.

Gli olivi, purtroppo, sono delle piante con una bassissima resilienza. I cambiamenti climatici di questi ultimi anni e gli eventi atmosferici avversi, infatti, hanno inciso in maniera assai negativa sugli oliveti e quindi sulla produzione di olive.

Quando si parla di eventi atmosferici, in realtà, non ci si riferisce solamente a pioggia, neve e grandine, ma anche a ciò che essi possono portare: patologie fungine, come l’occhio di pavone, patologie batteriche, come la rogna dell’olivo, insetti patogeni, come la tignola e la mosca dell’olivo.

Tutto questo ha inevitabilmente causato un mancato reddito per l’agricoltore, o quanto meno un guadagno più ridotto rispetto alla normalità.

Senza contare, inoltre, la qualità dei prodotti agricoli. Una qualità che si ripercuote sulla conquista del mercato e su di un maggior pagamento, da parte della ditta commerciale e/o del consumatore, per quegli stessi prodotti.


Vantaggi e svantaggi


Come tutte le pratiche agronomiche, non si può dire che l’agricoltura sia una scienza esatta e tanto meno che porti ad ottenere solamente dei vantaggi. Soprattutto in una realtà agricola come quella italiana, è doveroso analizzare sia i punti di forza ma anche quelli di debolezza affinché si possa trovare la soluzione migliore per la gestione della propria azienda agricola.

È vero anche che, in olivicoltura, l’agricoltura di precisione mostra prettamente dei vantaggi e, a meno che non si tratti di realtà agricole con un misero numero di olivi, i risparmi di notevole entità devono assolutamente essere presi in considerazione.

Tra i vantaggi, si possono citare:

Incremento sostenibile della produttività agricola e dei redditi degli agricoltori;Ricerca di nuove forme di resilienza degli ecosistemi agricoli, in modo da adattarsi ai cambiamenti climatici;Riduzione dei gas serra (dove possibile).BLOG-S.ARTICLE-3.LIST-4Sensori in campo e sui macchinariDroniImmagini satellitariSistemi di supporto alle decisioniSensori di controllo qualità

Tra gli svantaggi, invece, abbiamo:

Big Data AnalyticsSistemi per la dematerializzazione<Tracciabilità integrataSistemi per l’ottimizzazione della logistica


Agricoltura di precisione in olivicoltura


Di certo l’agricoltura di precisione è ormai una realtà a cui non ci si può voltare dall’altra parte. È doveroso, per tutto il mondo agricolo, mettersi a confronto con ciò che l’avanzamento temporale e l’innovazione tecnologica mettono a disposizione.

Ed è impensabile poter far fronte ai nuovi cambiamenti rimanendo indifferenti, specialmente se questi cambiamenti pregiudicano le produzioni e i guadagni dell’azienda agricola.

In un contesto come quello attuale, quindi, l’agricoltura, e soprattutto l’olivicoltura, meritano di poter ottenere i giusti risultati di qualità e di reddito e ciò è possibile solo con la conoscenza di dati e informazioni che nessuno, se non l’agricoltura di precisione, ci può dare.


146 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti